Il tecnico canicattinese Fabio Amenta chiamato a guidare la Nazionale Italiana paralimpica di TennisTavolo al Master Open di Lignano Sabbiadoro del 14-17 marzo, le congratulazioni dell’Amministrazione comunale di Canicattini Bagni

Canicattini Bagni, grazie ai suoi atleti e tecnici, sempre più in alto nello sport nazionale e internazionale. Non si arresta, infatti, il percorso sportivo del pongista canicattinese Fabio Amenta

Reduce dalle convocazioni per seguire i raduni delle rappresentative siciliane e della nazionale italiana giovanile under 11 e under 13, Fabio Amenta, già atleta di livello del TennisTavolo siciliano, ottiene un nuovo importantissimo riconoscimento in campo nazionale con la convocazione, in qualità di tecnico, del settore paralimpico italiano per seguire gli atleti italiani che saranno impegnati al torneo internazionale Master Open che si svolgerà a Lignano Sabbiadoro dal 14 al 17 marzo 2023. 

La Nazionale Italiana paralimpica di TennisTavolo vanta successi mondiali di grande rilievo avendo negli organici atleti campioni del mondo nelle diverse suddivisioni di classi.

«Entrare a far parte anche di questo mondo – sottolineano il Sindaco Paolo Amenta e l’Assessore Salvatore Di Mauro congratulandosi con Amenta – è sicuramente un privilegio che premia grazie ai risultati e l’incessante attività svolta da Fabio Amenta giornalmente a Canicattini Bagni, i Centri e la Scuola di Tennistavolo della Vigaro Siracusa di cui è direttore responsabile. A Canicattini insegna e segue i giovani dell ASDTTCanicattini che saranno prossimamente avviati all’attività agonistica e che già iniziano a far parlare di sè nel panorama sia regionale che nazionale, come la giovanissima Viola Formica. Un riconoscimento quindi di primissimo piano quello del nostro concittadino, con cui ancora una volta ci congratuliamo a nome di tutta l’Amministrazione e della comunità, e naturalmente per tutta Canicattini Bagni».

Il neo tecnico della Nazionale Italiana paralimpica di TennisTavolo, dal canto suo, non si pone limiti e continua a dare il massimo anche in questo settore importante e fondamentale della società in quanto parte integrante dell’inclusione di chi per svariati motivi né cerca il proprio riscatto. 

Un limite che non ferma il tecnico canicattinese che, rientrato dal Torneo di Lignano Sabbiadoro, ripartirà il giorno successivo alla volta della Sardegna dove sarà impegnato, nelle vesti di atleta che non ha mai dismesso, fino al 21 marzo nelle finali dei Campionati Italiani di Categoria. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.