Privacy Policy Progetto Siracusa all'Urban Center, Reale: " Il furto della democrazia non passerà sotto silenzio". - ReportSicilia.com

Progetto Siracusa all’Urban Center, Reale: ” Il furto della democrazia non passerà sotto silenzio”.

Al primo incontro sulla democrazia partecipata all’Urban Center, presenti i consiglieri di opposizione all’amministrazione comunale.  Da Forza Italia (Gianni Boscarino, Ferdinando Messina, Alessandro Di Mauro e Federica Barbagallo) a Progetto Siracusa (l’organizzatore Ezechia Paolo Reale e Curzio Lo Curzio), con gli indipendenti  Franco Zappalà, Michele Mangiafico e Pippo Impallomeni.  All’appello anche Alberto Palestro (Lista Vinciullo), Giuseppe Carnazzo (primo  tra i non eletti di FI) e Ivan Scimonelli (primo tra i non eletti di Progetto Siracusa), Matteo Melfi e Gianmarco Vaccarisi candidati nella lista di Forza Italia. Enzo Vinciullo, Benny Brandino e Loredana Faraci, assessori indicati nella giunta Reale, e Fabio La Ferla di Organizzazione Siciliana Ambientale.

-Un momento importante – commenta Ezechia Paolo Reale – in cui si è presa coscienza degli strappi che ha subìto la democrazia, sia con lo scioglimento del Consiglio Comunale sia con la mancata rendicontazione di moltissimi voti nelle ultime elezioni 2018. Si è preso anche atto che la visione verticistica di una città complessa come Siracusa è un dato fortemente negativo e che da qui può partire un contributo su specifiche tematiche-. 

– La partecipazione ampia da parte dei consiglieri di opposizione – ha concluso Reale – mi fa capire che chi non ha mai sostenuto Italia non ha mai cambiato idea, l’auspicio è che si possa formare un luogo di assemblea partecipata in modo che tutti i punti di vista possano essere rappresentati”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *