CulturaNewsNotizie dai Comuni

Si presenta giovedì 6 giugno 2024 nell’aula consiliare di Canicattini Bagni il nuovo romanzo giallo “La notte di Elissaouia” dello scrittore canicattinese Alessandro Serra

Si presenta giovedì 6 giugno 2024ore 18:30, nell’Aula consiliare del Comune di Canicattini Bagni ini via Principessa Iolanda 51, l’ultimo romanzo giallo dato alle stampe dallo scrittore cani- cattinese Alessandro SerraLa notte di Elissaouia”, edito dalla casa editrice Edizioni G. A. Alessandro Serra, scrittore, commediografo, attore e regista con radici identitarie ben piantate su- gli Iblei, a Canicattini Bagni nel siracusano, città della sua famiglia, dove ha deciso, trasferendosi da Roma dov’è nato, di vivere e dove trova ispirazione e nascono i suoi racconti e personaggi.

Dopo i saluti del Sindaco Paolo Amenta e dell’Assessore alla Cultura Sebastiano Gazzara, dialo- ga con lo scrittore il giornalista Gaetano Guzzardo, partecipano gli attori Alessandra Macca Vincenzo Tavana, con le musiche affidate all’arpa di Lucia Basile.
Con “La notte di Elissaouia” Alessandro Serra completa la trilogia di racconti gialli pubblicati in questi ultimi anni a cura delle Edizioni G. A., “L’uomo che mangiava carrube” e “La pazienza del fiore”, che vedono protagonista l’Ispettore di Polizia in pensione Amintore Tito, detto Tazio, tra- scinato come sempre all’interno di indagini, enigmi e misteri che attraversano gli Iblei, la provincia di Siracusa e questa volta anche il Mediterraneo, dal suo amico Maresciallo dei Carabinieri Paolo Cicero, Comandante della Stazione dell’Arma del piccolo Comune del siracusano che l’autore ha chiamato “Sant’Alfano”, entrambi assistiti e collaborati dal fido carabiniere Roberto Marucchi.

In questa nuova inchiesta Tazio deve affrontare la morte misteriosa di un membro dell’equipaggio di una nave battente bandiere del Marocco attraccata nel bacino portuale di Augusta. La nave viene posta sotto sequestro. Scatta l’indagine, alla quale parteciperà un funzionario dell’ambasciata ma- rocchina. Gli accesi contrasti tra i marinai e le loro bislacche personalità, che coinvolgono anche i comandanti, indirizzano gli investigatori a un passo dalla soluzione.

Ma quando Tazio e Cicero dopo estenuanti indagini stanno per chiudere il cerchio, un secondo omicidio in un vicolo adiacente all’ingresso del porto ed altri fatti che si intrecciano annullano la lo- ro convinzione, ma non la loro determinazione a dare una risposta certa al fitto mistero.

Gaetano Guzzardo, giornalista professionista iscritto all’Ordine dei Giornalisti di Sicilia n. 68900 Mob. 3666708834 – Uff. 0931540499 – Centralino 0931540111 www.comune.canicattinibagni.sr.it – https://facebook.com/comunedicanicattinibagni/ ufficiostampacanicattinibagni@gmail.com – comune.canicattinibagni@pec.it
Via XX Settembre 42 – 96010 Canicattini Bagni (SR)

page1image47237984page1image47237360

Nel corso dell’incontro verrà altresì presentato il progetto “Street Book – Autore in Camper”, pa-

trocinato dal Comune di Canicattini Bagni, Assessorato alla Cultura e al Turismo, che vede Ales-

sandro Serra, i suoi romanzi e i suggestivi luoghi dove i racconti e i personaggi dei suoli libri na-

scono, in giro per la Sicilia a diretto contatto con i lettori.

page1image47242768

page2image47596144

COMUNE DI CANICATTINI BAGNI Ufficio di Staff del Sindaco – Ufficio Stampa e Comunicazione

page2image47602176

L’AUTORE
Alessandro Serra
, dopo un’attività lavorativa piuttosto segmentata e dove spicca il suo percorso sportivo, approda nel mondo del teatro come attore. Innumerevoli sono i titoli delle pièce portate in scena. Dopo aver partecipato alla stesura di testi teatrali, inizia a scrivere intere commedie che met- te in scena e ne assume la regia. La passione per la scrittura lievita nel corso degli anni fino a sfo- ciare naturalmente nella pubblicazione del primo romanzo. L’idea di proporre una collana con l’Ispettore Tazio come protagonista, lo colloca nel vasto e complesso universo del giallo. Pubblica- zioni precedenti: “Una storia che non interessa a nessuno”, “L’uomo che mangiava carrube”, “La pazienza del fiore”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *