Letture ConsigliateNews

Esodo di Pasqua. I consigli della Polstrada

In occasione delle prossime Festività Pasquali del 31 marzo e 1 aprile 2024, si prevede il consueto significativo incremento della circolazione stradale; in particolare, l’aumento del traffico in fase di partenza, si concentrerà nelle giornate di venerdì 29 marzo e sabato 30 marzo, mentre in fase di rientro nelle giornate di lunedì 1° aprile (Lunedì dell’Angelo) e martedì 2 aprile.
Al fine di favorire le partenze consapevoli ed aumentarne il livello di sicurezza, Viabilità Italia, che monitorerà costantemente le condizioni di percorribilità della rete viaria di
interesse nazionale, ha messo a disposizione dei cittadini informazioni utili con dei documenti consultabili sul sito internet www.poliziadistato.it, tra i quali il calendario con i bollini di traffico e indicazione delle fasce orarie di divieto di circolazione per i veicoli di portata superiore alle 7.5 t. e l’elenco dei cantieri inamovibili presenti lungo la rete
autostradale e le principali strade statali.
La situazione, secondo le previsioni, presenta delle fasce di criticità di Bollino rosso già nelle ore del tardo pomeriggio e della serata di venerdì 29 marzo, in cui buona parte degli italiani in partenza si metterà in viaggio. Situazione simile, se non peggiore, sabato 30 marzo: chi non è riuscito ad anticipare la partenza si riversa proprio in questa giornata. Bollino rosso per molte ore, con qualche miglioramento in serata. Nella giornata di Pasqua, domenica 31 marzo, si prevede l’intensificazione del
traffico durante la fascia oraria mattutina, seguita da una situazione molto più calma nel pomeriggio e sera.

Per quanto riguarda Pasquetta, come ogni anno, la situazione su strade e autostrade di questa provincia sarà decisamente trafficata, soprattutto per le arterie di collegamento da e per le strutture località balneari e di villeggiatura.
Si richiama l’attenzione di quanti si metteranno in viaggio affinché adottino
comportamenti di guida prudenti e rispettosi delle norme di comportamento stradale. Si ricorda, inoltre, prima di partire, di verificare l’efficienza del veicolo; sistemare
razionalmente i bagagli equilibrando i pesi e non sovraccaricando l’autovettura; individuare una corretta posizione per il trasporto degli animali; evitare pasti abbondanti e alcool; essere sufficientemente riposati; tenersi costantemente aggiornati sulle condizioni del traffico, non potendosi escludere locali disagi o l’adozione di provvedimenti di regolazione della circolazione per favorire la fluidità degli spostamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *