NewsNotizie dai ComuniPolitica

Siracusa. Question time in Consiglio Comunale

Siracusa, 7 febbraio 2024-Il Consiglio comunale, nella seduta odierna, è stato dedicato al Question time su dodici interrogazioni e tre interpellanze messe all’ordine del giorno dal presidente Alessandro Di Mauro. In apertura dei lavori osservato, su richiesta del consigliere Paolo Romano, un minuto di raccoglimento in occasione del Giorno del Ricordo per le vittime delle Foibe.

Il primo punto una interpellanza, a firma del consigliere Ivan Scimonelli, sul camperismo abusivo su Riva delle Poste e Riva Nazario Sauro che, oltre ad impattare sul decoro delcentro storico influisce anche sulla regolarità della sosta e della circolazione stante l’assenza di segnaletica orizzontale e verticale. A rispondere in aula il vicesindaco Edy Bandiera che ha ribadito l’impegno dell’Amministrazione a lavorare per incrementare l’attività di controllo e sanzionatorio non solo nel centro storico ma anche nelle zone balnearie, a fronte di un fenomeno in continua crescita per l’incrementato appeal turistico della città.  

Il secondo punto, una interrogazione a firma del consigliere Paolo Romano, riguardava il contributo economico dato al bilancio comunale dalle entrate tributarie e dalle tasse locali riscosse a Cassibile Fontane Bianche. E quanto, di converso, è stato destinato dall’Ente alla frazione per opere pubblicheed investimenti. A rispondere l’assessore Pierpaolo Coppa che, nel ricordare le difficoltà tecniche legate ad una puntuale risposta in Aula nel merito delle richieste, ha dato piena disponibilità per un incontro presso gli Uffici competenti per dare risposte puntuali e precise, stante le difficoltà di estrapolare singole voci di entrata tributaria, e di uscita per investimenti su uno specifico territorio comunale. 

Terzo punto l’interrogazione, sempre a firma del consigliere Paolo Romano, sulla complessiva carenza di illuminazione pubblica a Cassibile e sui disagi che ne derivano in termini di vivibilità e sicurezza. Problematica, a detta dell’interrogante, accentuata dalla sostituzione delle vecchie lampadine con le nuove a tecnologia led. A rispondere il vicesindaco Bandiera che ha condiviso le criticità della nuova illuminazione su tutto il territorio comunale. La nuova tecnologia risponde a criteri antinquinamento e di economicità: Bandiera ha comunque assicurato interventi aggiuntivi di punti luci su tutto il territorio, ricordando il raddoppio di potenza proprio su via Nazionale. Il Vicesindaco ha poi messo a disposizione del Consiglio l’elenco delle strade cittadine che saranno interessate ad intervento di potenziamento dei corpi illuminanti.

Quarto punto, l’interrogazione a firma del gruppo consiliare del Pd, illustrata in aula da Sara Zappulla, sulle politiche di inclusione a favore di cittadini over 70. In particolare sui servizi erogati, sull’attività di segretariato sociale, di aggregazione sociale, sui centri anziani, sulle Rsa. Nella sua risposta l’assessore alle Politiche sociali Barbara Ruvioli ha ricordato tra l’altro il ruolo svolto dai Centrisociali cittadini e le iniziative ludico ricreative e motorie; l’implementazione di progetti quali quelli di digitalizzazione con la previsione di corsi specifici in materia e la presenza di strumenti informatici nei Centri; gli abbonamenti di trasporto per gli over 67. L’assessore ha poi fornito tutti i dati relativi agli interventi effettuati, tra i quali i ricoveri in alloggi protetti. E quelli sui progetti e le iniziative in itinere.  

Quinto punto l’interrogazione a firma del gruppo consiliare del Pd, illustrata in aula da Sara Zappulla, con la quale si chiedevano comunicazioni sui Piani di Protezione civile e di di Emergenza esterna di Area del petrolchimico. Ed ancora sulle attività di comunicazione e prevenzione per i casi di rischio; la conoscenza di studi sulle vie di fuga, sulle zone a rischio idrogeologico e sulla microzonazione sismica. A rispondere l’assessore Vincenzo Pantano: esiste un Piano di Protezione civile, aggiornato nel 2022 ed in corso di ulteriore aggiornamento; Pantano ha inoltre ricordato le attività di comunicazione nelle scuole, gli opuscoli stampati da distribuire, le programmate esercitazioni; ed ancora gli strumenti di alert con anticipo di 8 ore rispetto al previsto evento. Pantano ha infine comunicato come in caso di calamità il viale Scala Greca non costituisce una via di fuga e quindi l’attuale sua geometria non ha alcuna rilevanza per l’evacuazione della città.

Sesto punto un’interrogazione a firma del gruppo consiliare del Pd, illustrata in aula da Sara Zappulla, sul numero delle sale giochi e scommesse in città, sul rispetto della normativa in materia di ubicazione sul territorio, sulle sanzioni elevate e sulla destinazione dei proventi. 

A rispondere in aula il vicesindaco Edy Bandiera che nel ricordare la competenza della Questura in tema di rilascio di autorizzazioni e controllo, ha evidenziato la possibilità, tramite un Regolamento consiliare da approvare, dell’individuazione di aree dove escluderne la presenza, della disciplina oraria delle attività, del riconoscimento di una premialità per gli esercizi commerciali che rinuncino alla presenza di slot machine al loro interno. 

Il settimo punto un’interrogazione a firma del gruppo consiliare del Pd, illustrata in aula da Angelo Greco, riguardava la perdita del finanziamento regionale di 2,5 milioni di euro per l’acquisto di bus metano e sulle cause dei ritardi nell’iter amministrativo che l’hanno determinata. A rispondere in aula l’assessore Vincenzo Pantano che ha dettagliato l’iter seguito dagli uffici. Dei due lotti finanziati per l’acquisto di 6 e 4 bus di diversa tipologia, dopo l’aggiudicazione della fornitura del primo lotto a seguito di procedura Consip, l’aggiudicataria ha comunicato l’impossibilità della fornitura nei termini per la carenza delle materie prime di costruzione legata alle vicende internazionali che hanno bloccato i mercati dal 2020 in poi. Di conseguenza non si è proceduto nemmeno per il secondo lotto, atteso che nessuna ditta poteva assicurare la fornitura nei termini richiesti da Agenda Urbana ai fini della rendicontazione.

L’ottavo punto un’interrogazione a firma del gruppo consiliare del Pd, illustrata in aula da Angelo Greco, riguardava lo stato di fatto della pista ciclabile “Rossana Maiorca” ed i ritardi nella sua manutenzione ordinaria e straordinaria che ne rendono insicura la fruizione. Gli interroganti chiedevano di conoscere quali interventi si intendono realizzare per la sua riqualificazione e valorizzazione. A rispondere il Vicesindaco che ha ricordato la sostituzione di oltre mille tra pali e corrimano avvenuta nel 2021, l’attività di piccola manutenzione lungo il tracciato svolta con un progetto Puc lo scorso anno, la scerbatura e la pulizia del tracciato. Bandiera ha poi invitato il Consiglio ad incrementare il relativo capitolo di bilancio relativo alla manutenzione della pista

Nono punto un’interrogazione a firma del gruppo consiliare del Pd, illustrata in aula da Angelo Greco, per conoscere le intenzioni dell’Amministrazione in merito al completamento della strada che collega il viale Santa Panagia al viale Scala Greca per una piena riqualificazione dell’intera area. A rispondere in aula l’assessore Vincenzo Pantano che confermando l’importanza dell’opera ai fini della mobilità cittadina, ha ricordato che trattandosi di area soggetta a convezione urbanistica al momento non esistono margini di intervento del Comune. L’Amministrazione potrebbe superare il vincolo attraverso un intervento diretto, prevedendo in bilancio lo stanziamento della somma occorrente alla realizzazione dell’opera, circa 1milione e 250mila euro. 

Decimo punto un’interrogazione del gruppo consiliare del Pd, illustrata da Angelo Greco, sui lavori della nuova piazza sorta tra via Arsenale e via Diaz nell’ambito dei lavori di riqualificazione dell’area di piazza Euripide/Sbarcadero, interrotti ormai da mesi. A rispondere il vicesindaco Edy Bandiera che ha comunicato la ripresa dei lavori e l’imminente conclusione degli stessi; e ricordato le difficoltà sorte in corso d’opera per la complessiva riqualificazione di tutta l’area per la quale viene auspicata la delocalizzazione degli impianti di distribuzione carburanti.

Undicesimo punto un’interrogazione del gruppo consiliare del Pd, illustrata da Sara Zappulla sulla qualità dell’illuminazione pubblica dopo la sostituzione con lampade led dei vecchi corpi illuminanti. L’interrogante chiedeva la possibilità di aumentarne la capacità, ricorrendo peraltro a luce calda anziché a luce bianca. A rispondere il vicesindaco Bandiera che ha ribadito quanto detto sullo stesso argomento rispetto a Cassibile: l’Amministrazione ha già provveduto a fare incrementare la presenza di corpi illuminanti nelle zone particolarmente sofferenti della città e chiesto alla società attuatrice della convenzione una complessiva attività di verifica su tutto il territorio comunale.

Dodicesimo punto un’interrogazione del gruppo consiliare del Pd sugli introiti conseguiti ed i costi sostenuti per il servizio parcheggi tramite strisce blu nelle annualità 2021,2022 e 2023. E sull’organizzazione del servizio stesso, sui soggetti addetti, sul loro numero e sui turni di servizio. A rispondere l’assessore Vincenzo Pantano che ha comunicato gli introiti complessivi dalle varie formule di sosta: 1.700.000 nel 2021, 1.947.000 nel 2022 e 2.322.000 nello scorso anno. Altri introiti sono derivati dal parcheggio dei bus turistici.

Il tredicesimo punto un’interrogazione del gruppo consiliare del Pd, illustrata da Angelo Greco, riguardava unaverifica sullo studio complessivo del rischio dissesto idrogeologico del territorio e se siano state individuate soluzioni per fronteggiare il rischio stesso. A rispondere Bandiera e Pantano. Esiste un progetto già finanziato per 5 milioni di euro per la messa in sicurezza dal rischio idrogeologico delle aree di Fanusa, Arenella e Fontane Bianche. Il progetto prevede una serie di scavi lungo le vie interessate dagli allagamenti fino a raggiungere un canale naturale esistente per la posa di tubazioni di idonee dimensioni per consentire la raccolta e il deflusso delle acque verso il mare. Esiste inoltre un progetto esecutivo su Pantanelli, ammissibile a finanziamento per circa 7 milioni e mezzo; e progetti per il ripristino e il consolidamento della falesia compresa tra Punta Carrozza e Punta Castelluccio.

Quattordicesimo punto un’interpellanza a firma del consigliere Paolo Cavallaro, per conoscere le intenzioni della Amministrazione in merito all’area a verde tra le vie Vinci, Toscano e Reale, attualmente in stato di abbandono e per la quale si chiedeva una rigenerazione per farne un parco. Nella sua replica il vicesindaco Edy Bandiera ha ricordato il recente intervento di manutenzione, aprile 2022, con la potatura e messa in sicurezza delle essenze, e l’abbattimento degli esemplari con problematiche morfologiche strutturali.

Quindicesimo punto un’interpellanza a firma di Paolo Cavallaro, su via Franca Maria Gianni, per la quale si chiedevano migliorie per la sua messa in sicurezza quali l’allargamento della carreggiata e l’installazione di dissuasori di velocità, opere per il deflusso delle acque e per la valorizzazione dell’area archeologica limitrofa. Nella sua risposta l’assessore Vincenzo Pantano ha comunicato una serie di interventi per la messa in sicurezza della sede stradale e per migliorane la viabilità; ed escluso interventi di ampliamento della strada per l’esistenza di vincoli archeologici o per vincoli edificatori privati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *