Costume e SocietàNews

L’appello di un alunno che oggi vive in California

AUGUSTA, I BAMBINI DI SETTANT’ANNI FA DALLE SUORE DI S.ANNA.

di Giorgio Càsole

Augusta. Cortile del convento delle suore di Sant’Anna in Via orfanotrofio. Le suore, ospiti della fondazione Parisi Zuppello, avevano l’obbligo di assicurare ospitalità alle orfane augustane e gestivano a pagamento un asilo per la scuola dell’infanzia , diviso in asilo per i piccoli e uno per i grandi, e il ciclo completo della scuola elementare. Le maestre erano le suore stesse, tranne negli ultimi anni, quando furono assunte maestre laiche, prima che le suore abbandonassero il convento, dopo oltre settant’anni di ospitalità Oggi, i locali della Fondazione Parisi-Zuppello ospitano una benemerita associazione, detta del Buon Samaritano, che assicura ogni giorno, a mezzogiorno, un pasto caldo a circa trenta sfortunati augustani, più maschi che femmine. Quando il convento era frequentato da bambini e bambine,A fine anno scolastico nel cortile, che ai bambini appariva enorme, venivano scattate le foto-ricordo, come questa , trasmessami ieri da uno dei bambini che appare nella foto, Giuseppe Tumiscitz, che abitava in Via Epicarmo, e ora vive a Grass Valley, in California. Aveva otto anni, mi ha riferito, quando lasciò con la famiglia l’Italia per recarsi in America. Giuseppe, oggi Joe, mi ha contattato su messenger per riferirmi che eravamo andati a scuola insieme e, a testimonianza, mi ha inviato questa foto che dovrebbe risalire all’anno 1952-’53. All’asilo portavamo grembiuli bianchi e fiocco blu, alla primaria grembiuli neri e fiocco bianco. Non avevo questa foto, in cui è presente una suora di cui non ricordo il nome, e ringrazio Joe-Giuseppe. Ne ho conservata un’altra in cui è presente suor Leonilla, maestra dell’asilo dei grandi. Riconosco le facce di qualcuno dei compagnetti di allora. Chi si riconosce, si faccia avanti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *