CronacaNewsPolitica

Migranti, bus Ast per i trasferimenti. Aricò: «Consapevoli dei disagi ai passeggeri, ma siamo in emergenza»

Domani e domenica (16 e 17 settembre), molte corse dell’Azienda siciliana trasporti (Ast) saranno cancellate e altre potrebbero subire dei ritardi.  Più di trenta pullman dell’azienda partecipata dalla Regione, infatti, saranno utilizzati nei prossimi due giorni per far fronte all’emergenza migranti, che in queste ore sta mettendo sotto pressione l’hotspot di Lampedusa, per trasportare, da Porto Empedocle verso le strutture del Nord Italia, i circa duemila stranieri presenti nel centro di accoglienza di Contrada Imbriacola. Lo comunica l’assessorato regionale delle Infrastrutture e dei Trasporti. L’elenco delle corse cancellate sarà pubblicato sul sito web dell’Ast.

«Siamo consapevoli dei disagi che questo provvedimento potrà causare su alcune tratte del trasporto extraurbano – annuncia l’assessore Alessandro Aricò – ma chiediamo ai siciliani di avere comprensione perchè l’Isola si trova al momento in un grave stato di emergenza. Il governo Schifani sta facendo tutto il possibile per riportare la struttura di Lampedusa a una condizione di normalità. Abbiamo l’obbligo, prima di tutto umanitario e poi giuridico, dovuto a ragioni di ordine pubblico, di garantire un luogo idoneo e sicuro a questi circa duemila migranti, uomini, donne e bambini che, nella maggior parte dei casi, scappano da scenari di guerra o da una condizione di povertà assoluta. Per questo saranno trasferiti presso altre strutture presenti nel Nord Italia».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *