Privacy Policy Emergenza coronavirus, mentre la curva del contagio in Sicilia sale, alcuni cittadini continuano a violare le regole - ReportSicilia.com

Emergenza coronavirus, mentre la curva del contagio in Sicilia sale, alcuni cittadini continuano a violare le regole

Continuano senza sosta i controlli dei Carabinieri del Comando Provinciale di Siracusa per garantire il rispetto delle disposizioni vigenti nella difficile contingenza sanitaria attuale, e, anche nella giornata di ieri, diverse sono state le violazioni riscontrate.

Di seguito i casi più rilevanti.

  • a Siracusa, sono state fermate diverse persone sedute in panchine pubbliche, mentre dialogavano tra loro, oppure sorprese a passeggiare, perché stanche di stare in casa;
  • nella frazione di Cassibile, diversi soggetti sono stati sorpresi mentre circolavano per le vie cittadine a passeggio, alcuni addirittura provenienti dal limitrofo comune di Canicattini Bagni;
  • a Floridia, un uomo era uscito per prendere una boccata d’aria perché stanco di stare in casa, mentre un altro proveniva da Siracusa senza un valido motivo;
  • a Noto, in diverse circostanze, sono stati controllati e sanzionati vari soggetti costipati nella medesima autovettura, senza alcuna rilevante necessità, giustificandosi, all’atto del controllo, con la dichiarazione di essere usciti per andare a trovare degli amici.
    In altri casi, alcuni automobilisti sono stati sanzionati perché sorpresi a circolare senza alcun motivo di necessità.
  • a Palazzolo Acreide, si sono registrati due casi di persone che sono uscite da casa per raggiungere la dimora secondaria di campagna;
  • ad Augusta, nel pomeriggio, un venticinquenne catanese è stato sorpreso mentre circolava nella zona centrale della città a bordo della propria autovettura, giustificando la propria presenza in città dicendo di essere ospite di un’amica;
  • a Lentini, due uomini, di cui uno residente in altro comune, si erano incontrati per scambiarsi alcuni strumenti musicali, mentre un altro è stato sorpreso mentre effettuava, lungo la via cittadina, una telefonata. Un terzo soggetto è stato, infine, sorpreso a bordo della sua autovettura nell’intento di far visita ai congiunti, con i quali aveva in programma di pranzare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *