Privacy Policy Asd Città di Siracusa, sabato il debutto in campionato - ReportSicilia.com

Asd Città di Siracusa, sabato il debutto in campionato

Roberto Regina: “In campo sempre per vincere”

        Il Taormina nel mirino. Scatta sabato il campionato del Siracusa con la trasferta al “Bacigalupo” contro una delle squadre accreditate per disputare un campionato d’alta classifica. Reduce dalla doppia vittoria sul Santa Croce, che è valsa la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia, la compagine aretusea ha ripreso questo pomeriggio la preparazione. Dopo la parte atletica, agli ordini del preparatore Michele Asta, il gruppo ha lavorato con il pallone. Assente il centrocampista Ricca per un problema al polpaccio che lo ha costretto ad abbandonare anzitempo il campo domenica scorsa. Riposo precauzionale per capitan Giordano, che si è vaccinato. Pepe ha lavorato con i compagni, pur senza forzare visto che sta recuperando da un problema ad un ginocchio. 

        “Ho notato importanti progressi, domenica scorsa, soprattutto dal punto di vista fisico – sottolinea il tecnico Roberto Regina – La squadra sta lavorando bene e i risultati cominciano a vedersi. I ragazzi stanno migliorando anche dal punto di vista dell’intesa e del gioco. Sono contento, ma occorre continuare a lavorare duro per raggiungere al più presto la condizione migliore”. In merito al calendario, l’allenatore spiega: “Per me è indifferente giocare la prima partita con una squadra piuttosto che un’altra. Noi dobbiamo sempre andare in campo per vincere sia in casa che in trasferta. Questo non significa che vinceremo sicuramente il campionato, ma la voglia di prevalere sugli avversari non deve mai mancare. Questa è la mentalità che deve portarci lontano. Per questo, Taormina o una qualsiasi altra formazione al debutto è la stessa cosa. Le grandi tutte in trasferta all’andata? Non fa nulla. Prima o poi le devi affrontare tutte. E poi, se sono big, lo dovranno dimostrare in campo contro il Siracusa. Sarà un campionato difficile per tutti – conclude Regina – non ci saranno gare abbordabili. Noi dobbiamo solo guardare in casa nostra e pensare partita dopo partita”.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *