Privacy Policy Green Pass alla Biblioteca comunale “G. Agnello” e al Museo TEMPO di Canicattini Bagni, dal 6 agosto sono cambiate le modalità d'accesso - ReportSicilia.com

Green Pass alla Biblioteca comunale “G. Agnello” e al Museo TEMPO di Canicattini Bagni, dal 6 agosto sono cambiate le modalità d’accesso

Dal 6 agosto è entrato in vigore l’obbligo del Green Pass, che accerta le vaccinazioni anti Covid fatte, per accedere ad alcuni servizi e attività, tra queste le Biblioteche, i Musei e le Mostre, così come previsto dal DL 105 del 23 luglio 2021 (leggi). 

Pertanto, tutti i cittadini dai 12 anni in su devono essere muniti di Green Pass e di un documento d’identità per fermarsi alla Biblioteca comunale “G. Agnello di Canicattini Bagni (tel. 0931946573), a leggere, giocare, girare tra gli scaffali o utilizzare le postazioni internet.

Così come per entrare e visitare le sale del Museo TEMPO (Museo del Tessuto, dell’Emigrante e della Medina Popolare) di via XX Settembre 132 e via De Pretis 18 (tel.. 3381914975) o le Mostre al chiuso previste nel corso delle manifestazioni estive del 18° Festival del Mediterraneo.

Per i servizi della Biblioteca, fa sapere la Direttrice Dott.ssa Paola Cappè, se non si è in possesso del Green Pass e si vogliono prendere in prestito libri, basta chiedere all’ingresso e verrà consegnato dalle operatrici direttamente al bancone. 

Per richieste e prenotazioni alla Biblioteca comunale, comunque, è sempre possibile usufruire del servizio WhatsApp 3343428435 o tramite email pcappe@comune.canicattinibagni.sr.it 

Non è richiesto il Green Pass per le bambine e i bambini di età inferiore ai 12 anni e per i soggetti esenti sulla base di idonea certificazione medica.

Il Green Pass o Certificazione Verde attesta di aver fatto almeno una dose di vaccino oppure essere risultati negativi a un tampone molecolare o rapido nelle 48 ore precedenti oppure di essere guariti da Covid-19 nei sei mesi precedenti. Si applica a tutte le attività e i servizi autorizzati in base al livello di rischio della zona. È richiesta in “zona bianca” ma anche nelle zone “gialla”, “arancione” e “rossa”, dove i servizi e le attività siano consentiti. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *