Privacy Policy Augusta, Piano del Fabbisogno Personale 2021/2023. - ReportSicilia.com

Augusta, Piano del Fabbisogno Personale 2021/2023.

“Con grande orgoglio stamane in Giunta abbiamo approvato un piano del fabbisogno del personale 2021/2023 storico per la nostra Città, utilizzando oltre 1 milione di euro in capacità assunzionale. Con questo piano di fabbisogno il Comune di Augusta compie una svolta radicale nella politica di potenziamento dei servizi, con mirata dedica alla valorizzazione delle professionalità interne.
La premessa è che abbiamo deciso di investire sul personale e di mettere in campo tutte le risorse disponibili. Il Comune ha necessità di rafforzare la propria operatività e di qualificare la propria azione, digitalizzando i processi di lavoro con una cura specialissima alla formazione del personale. In questa fase, abbiamo deciso di chiudere, una volta per tutte, primo comune nella provincia, la pagina vergognosa del precariato o della stabilizzazione “a gettoni” (cioè ad orario
ridotto o ridottissimo), con l’estensione del full time a tutti i dipendenti. Siamo consapevoli della portata della scelta e, naturalmente, ci attendiamo un rilancio consistente di attività e risultati. Abbiamo anche previsto di irrobustire i servizi tecnici dell’Ente e l’organico della Polizia Municipale, settori che sono particolarmente sotto pressione e dai quali, giustamente, i cittadini reclamano tempestività ed efficacia dei servizi. Prevediamo, in questo quadro, di assecondare la politica di innovazione tecnologica cominciando ad inserire professionalità del ramo informatico e anche di specializzare ambiti di lavoro per contrastare disagio sociale e nuove povertà. Abbiamo consapevolezza di avere fatto il massimo e di averlo fatto all’inizio di un mandato che richiederà una grande lavoro e l’impegno da parte di tutti. Augusta riparte”. Con queste parole il sindaco di Augusta, Giuseppe Di Mare annuncia la decisione dell’Amministrazione di investire sul personale in termini di formazione e soprattutto di stabilizzazione dei precari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *