Privacy Policy MELILLI. WORK SHOP SUL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI NEL PNRR - ReportSicilia.com

MELILLI. WORK SHOP SUL RUOLO DEGLI ENTI LOCALI NEL PNRR

IL PATTO DI RESPONSABILITA’ SOCIALE SPIEGA IL SUO PROGETTO

“Il sindaco Carta ed il comune di Melilli ci hanno dato un’altra occasione per illustrare  il progetto strategico sul PNRR che intende portare  avanti nei prossimi sei mesi il Patto di Responsabilità Sociale”.

E’ quanto dichiara il coordinatore del Patto Vittorio Pianese  che stamane, assieme al presidente  di Confindustria  Diego Bivona, ha partecipato al workshop organizzato nella sede del consiglio comunale di Melilli dalla amministrazione guidata da Giuseppe Carta  , al quale hanno partecipato  varie autorità locali ,  e concluso dal prof. Francesco Tufarelli, direttore generale della Presidenza  del Consiglio dei Ministri,  che ha spiegato le procedure e la filosofia organizzativa della Next Generation  Eu ed il relativo Piano   Nazionale di Ripresa e Resilienza ( PNRR)  che porterà in Italia  importanti risorse  per  la ricostruzione economica e sociale post-pandemia.

Per Bivona si è tratto di un’ottima iniziativa per accendere i riflettori sul PNRR e su ciò che occorre fare , “magari in un clima – ha detto – diverso da quello che si attivò qualche anno fa in occasione del progetto IonioGas sul rigassificatore. Un errore che il territorio non si può più permettere,  e cogliere invece in un clima di unità di intenti le opportunità che possono derivare da questa  fase critica per la nostra economia e l’area industriale”.

Bivona ha ricordato  che ” il 60% della nostra economia  si basa  sul polo industriale e che le sei multinazionali che agiscono nella zona possono fare investimenti per la transizione solo in un clima di consenso e collaborazione”.

Il coordinatore del Patto Vittorio Pianese  ha illustrato l’organizzazione del  progetto per la realizzazione, da parte del Patto, di un piano strategico di area vasta. Un progetto che prevede una cabina di regia ed un comitato scientifico i che sarà guidato da Renata Giunta, l’esperta  in politiche europee che a sua volta è intervenuta spiegando che il piano che prevede anche una serie di schede specifiche nel campo della digitalizzazione, transizione energetica e coesione sociale.

Sono inoltre intervenuti, con il coordinamento  del consulente del sindaco Daniel Amato, il  vice presidente  nazionale della  Unione delle Cooperative   Felice Coppolino , oltre che gli onorevoli Giovanni Cafeo e Bruno Marziano.

Cafeo e Coppolino hanno evidenziato limiti  politici e di coordinamento nelle politiche di sviluppo dei vari governi regionale e nazionale, mentre  Marziano ha evidenziato come sia necessario uno un “luogo delle decisioni e della progettualità” che sostituisca l’ormai marginale Provincia Regionale.

Per Vittorio Pianese  “questo luogo del progetto e del coordinamento potrebbe essere proprio  il Patto di Responsabilità Sociale e questo progetto  per il PNRR Siracusa a cui sono chiamati a contribuire singoli cittadini, organizzazioni del territorio  e professionalità”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.