Privacy Policy Fabio Granata: “Inda e Architettura intervengano sulle loro sedi Istituzionali per eliminare brutture inaccettabili da chi deve diffondere cultura e Bellezza” - ReportSicilia.com

Fabio Granata: “Inda e Architettura intervengano sulle loro sedi Istituzionali per eliminare brutture inaccettabili da chi deve diffondere cultura e Bellezza”

L’assessore alla Politiche culturali, Fabio Granata, sollecita immediati interventi sulle facciate delle sedi Istituzionali di Inda e Architettura: “Sono due delle realtà simbolo della diffusione della cultura e della “Bellezza” nella nostra città che, come tali, devono essere coerenti anche nella immagine. Entrando nel piazzale delle Armi del Maniace è inaccettabile lo spettacolo di una facciata in condizioni pietose; così come, risalendo via Cavour e costeggiando la facciata secondaria di Palazzo Greco, si resta indignati.
Si tratta di due scempi nel cuore della città, visibili a tutti, cittadini e viaggiatori.
Ma visibili sopratutto dai tanti giovani che frequentano Architettura o l’Accademia dell’Inda e che studiano armonia e bellezza. Questa noncuranza nella gestione del proprio patrimonio e della propria immagine è inaccettabile sopratutto perché si tratta di interventi che richiedono una spesa certo affrontabile.
Come Assessore ai Beni culturali della città chiedo che vengano immediatamente eliminate tali brutture e sono costretto a farlo pubblicamente, dopo aver provato ripetutamente in maniera più discreta. 

E’ vero che la sede di Architettura e’ in attesa di un restauro completo ma ciò non giustifica l’omissione di un intervento che ridia dignità alla sede per ciò che rappresenta.
Palazzo Greco invece, dopo il suo completo rifacimento da me voluto ed eseguito ai primi del 2000, non ha più avuto alcuna attenzione da parte della Fondazione”.
Conclude Fabio Granata: “Parliamo di interventi che richiedono una decina di giorni di lavoro e una piccola spesa. Se non ora, quando?”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *