Privacy Policy Siracusa, Granata sull'attività della Film Commission: "Siracusa un prestigioso set tra paesaggio, archeologia e architettura" - ReportSicilia.com

Siracusa, Granata sull’attività della Film Commission: “Siracusa un prestigioso set tra paesaggio, archeologia e architettura”

“Attraverso la puntigliosa assistenza e collaborazione della nostra Film Commission – dai sopralluoghi, ai casting, dalle autorizzazioni alla ricerca delle maestranze – ricomincia l’attività cinematografica in città attraverso il progetto “Tragodia”, un cortometraggio ambientato in un futuro distopico che mostrerà una Siracusa immaginaria e protagonista in uno scenario molto suggestivo”: lo dichiara l’assessore alle Politiche culturali, Fabio Granata, ricordando la costante attività della Film Commission del Comune. Il cortometraggio, con l’obiettivo di realizzare un’originale serie TV, è stato ideato dalla Daimon, società di produzione nata lo scorso febbraio e fondata da due ex allievi INDA, che hanno scelto Siracusa per il loro primo progetto, peraltro patrocinato anche dalla stessa Fondazione. Alla sua lavorazione sono impiegati eccellenze, professionisti e maestranze siracusane e siciliane.
“In questo periodo particolare- continua Granata- dopo il Cyrano, la nostra struttura ha collaborato alla realizzazione di un video musicale, ambientato tra Ortigia e alcune aree archeologiche, celebrativo dei dieci anni della band siracusana “Pink’s One Pink Floyd Tribue Show”. Sono stati altresì resi possibili uno shooting fotografico professionale della rivista “Elle Italia” e un video promozionale dedicato alla città. Nei prossimi mesi- conclude l’Assessore- sono già programmate importanti produzioni cinematografiche e televisive, nazionali e internazionali, shooting fotografici di brand di moda famosi, progetti video-musicali. Intanto si lavora a un progetto che passerà dalla collaborazione tra assessorato alla Cultura e “Ortigia Film Festival” per la gestione della donazione Romeo per la quale l’Amministrazione lavora per farne un Museo del Cinema”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.