Vaccini Sicilia, aperte 2 nuove inchieste su AstraZeneca

Aperte altre due nuove inchieste giudiziarie, dopo l’insorgere di casi sospetti legati alla somministrazione del vaccino AstraZeneca. Infatti, la Procura di Palermo ha aperto un fascicolo con l’ipotesi di micio colposo, dopo la morte di Cinzia Pennino, insegnante 46enne, morta ieri al Policlinico e ricoverata qualche giorno dopo la somministrazione del siero. Saranno gli accertamenti eseguiti dalla task force istituita il 19 marzo dalla Regione e coordinata dal professore di Medicina legale dell’università di Catania, Cristoforo Pomara, ad accertare una eventuale correlazione tra la trombosi, causa del decesso e il vaccino. Intanto il Policlinico di Palermo ieri ha i la segnalato la morte in procura e all’Aifa. 

A Messina, la procura ha aperto un’indagine sul caso di un’altra docente 54enne, in coma farmacologico al Policlinico, dove è ricoverata dal 20 marzo e operata per una trombosi al seno venoso cerebrale, vaccinata con AstraZeneca l’11 marzo scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.