Privacy Policy Operazione Algeri: Carabinieri arrestano un altro soggetto coinvolto - ReportSicilia.com

Operazione Algeri: Carabinieri arrestano un altro soggetto coinvolto

I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Siracusa hanno arrestato ieri sera, all’esito di ininterrotte ricerche, Fortezza Ernesto, siracusano di 53 anni, elemento di spicco del sodalizio criminoso di via Algeri sgominato con il blitz operato nella notte tra lunedì e martedì scorso e sfuggito in quell’occasione alla cattura.

Durante le operazioni già i due figli del Fortezza, pienamente coinvolti nei traffici di stupefacenti, erano stati assicurati alla Giustizia, ma quando i Carabinieri avevano fatto irruzione nella loro abitazione, Fortezza Ernesto era assente ed i suoi familiari non avevano saputo o voluto fornire indicazioni su dove si trovasse. 

Il Fortezza peraltro avrebbe dovuto trovarsi in abitazione in quell’orario, poiché per pregressi altri reati, sempre in tema di stupefacenti, era stato sottoposto all’obbligo di permanenza in casa nelle ore notturne, prescrizione che aveva già violato più volte, inducendo i Carabinieri a proporne un aggravamento. L’ennesima violazione aveva di fatto costituito per lui una fortunosa coincidenza che gli aveva permesso di sottrarsi alla cattura e di rendersi irreperibile.

I Carabinieri tuttavia non hanno interrotto le ricerche e da martedì in poi hanno continuato a controllare tutti i luoghi dove si riteneva che l’uomo avesse potuto trovare riparo. Ieri sera, infine, i militari hanno stretto il cerchio intorno al Fortezza, che probabilmente per andare a trovare la moglie, ultima rimasta in libertà del suo intero nucleo familiare, si era avvicinato nuovamente alla zona di via Algeri in sella ad un anonimo motorino. La scaltrezza del catturando era ben nota, tanto che per evitare di essere scoperto non era salito nel suo appartamento preferendo invece trovare rifugio in una delle tante baracche abusive presenti nei campi della parte alta della città. I Carabinieri tuttavia hanno notato la presenza del motorino ed hanno intuito le manovre elusive dell’uomo e, dopo una serrata battuta della zona, malgrado il buio e l’impervietà del terreno, lo hanno localizzato e catturato.

Una volta arrestato l’uomo è stato condotto alla caserma di Viale Tica, dove i Carabinieri gli hanno notificato sia il provvedimento cautelare dell’operazione ALGERI sia un secondo provvedimento di carcerazione cautelare, nel frattempo giunto dall’Autorità Giudiziaria di Siracusa per le reiterate violazioni all’obbligo di dimora con permanenza in casa nelle ore notturne. Il Fortezza è stato successivamente condotto presso il carcere di Cavadonna. Con il suo arresto, il totale delle persone catturate nell’operazione ALGERI sale a 30. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *