Privacy Policy Basta alle mutilazioni genitali femminili! - ReportSicilia.com

Basta alle mutilazioni genitali femminili!

Questo è il grido che si leva da ogni parte del mondo, oggi 6 febbraio, Giornata Internazionale contro le Mutilazioni Genitali Femminili. Si parla tanto di parità di genere eppure pochi sanno che almeno 200 milioni di donne viventi hanno subito una qualche forma di mutilazione genitale. Sono 44 milioni le ragazzine appena adolescenti di età compresa fra gli 11 e i 14 anni vittime di queste pratiche. Le FMG (Female genitali Mutilation) quando non potranno alla morte, provocano gravi emorragie, cisti, infezioni, infertilità, complicanze durante il parto e spesso compromettono la vita stessa del nascituro. Queste mutilazioni violano i diritti umani del genere femminile. UNFPA e UNICEF insieme ad AMREF conducono da anni una battaglia che bisogna assolutamente vincere per restituire dignità alle donne e garantire loro partita di diritti senza discriminazione alcuna. Purtroppo la pandemia ha esposto al rischio decine di migliaia di bambine e ragazze perchè non andando a scuola sono più vulnerabili. E ancora diciamo Basta alle spose bambine, a cui è strappata l’infanzia, infranti i sogni, e violata l’intimità ancora acerba. Diamo voce oggi a chi non può protestare ma solo obbedire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *